Siti
Annunci di Lavoro

La Paraffina

La Paraffina

Con il termine paraffina ci si riferisce generalmente ad una miscela di idrocarburi solidi (composti organici contenenti solamente atomi di carbonio e di idrogeno), prevalentemente alcalini, le cui molecole presentano catene con più di 20 atomi di carbonio.

L'aspetto della paraffina, che viene ricavata principalmente dal petrolio, è quello di una cera bianca e traslucida, inodore e leggermente untuosa; è assai nota per la sua insolubilità in acqua e per la resistenza agli agenti chimici.

Con punto di fusione che varia dai 50 ai 55°C, la paraffina venne scoperta nel 1830 da un industriale tedesco e deve il proprio nome alla poca affinità che dimostra con gli altri corpi.

Se questo materiale restò inutilizzati per i primi anni successivi alla sua scoperta, divenne invece assai noto quando si iniziò ad impiegarlo per fabbricare candele.

Ad oggi, oltre che per la produzione di candele, la paraffina è sempre più utilizzata anche per produrre lubrificanti, isolanti elettrici, per la produzione di cosmetici e di gomme da masticare e per la patinatura della carta.

Tutto questo, senza contare poi il campo sportivo in cui la paraffina viene utilizzata al pari delle scioline: sostanze che, applicate alla parte inferiore degli sci, degli snow-board o delle tavole da surf al fine di migliorarne le prestazioni. In particolare si rivela utile nel surf, data la sua particolare insolubilità a contatto con l'acqua.

Molti di noi avranno, inoltre, visto dei film polizieschi nei quali viene chiesto al sospettato di sottoporsi alla prova del guanto di paraffina, una prova che si svolge passando sulle mani un sottile strato di paraffina (che forma una sorta di guanto) al fine di far emergere eventuali tracce di un recente uso di armi da fuoco.

Tantissimi e diversi fra loro sono pertanto gli impieghi della paraffina sotto le sue molteplici forme che siano molli o liquide.

In commercio possiamo, infatti, trovare paraffine dure, il cui punto di fusione varia tra i 40 e i 50 gradi centigradi, e quelle molli che fondono invece a 60/70 gradi.

Navigare Facile